Oliviero Vanni

E’ attraverso la caparbietà, ma anche con un pizzico di casualità che Oliviero Vanni è diventato coltivatore di successo e i suoi cavoli viaggiano in tutto il Sudamerica. La sua vita di emigrante ha varie tappe, prima in Africa, poi in Francia e quindi in Sudamerica. Emigrato dall’Appennino ha messo in pratica in Brasile quello che aveva imparato dalla sua gente: trarre il meglio dalla terra.

Juan Leonelli

Juan Esteban Leonelli è nato in Cile ed è dal Cile che ci ha scritto.
«Sono discendente di una famiglia modenese che si è trasferita in Cile nell’anno 1904. Sono sacerdote cattolico, ho quarant’anni e lavoro all’Università di Temuco, nona regione del Cile. Il mio nonno è partito da castellino delle Formiche del Comune di Guiglia. Gli immigrati modenesi che sono venuti in Cile hanno dato origine ad un piccolo paese di nome Capitan pastene. In questi ultimi anni abbiamo dei contatti con i Comuni di Zocca, Guiglia, Pavullo nel Frignano, Vignola, Spilamberto e Montese. Su questa immigrazione c’è molto da raccontare».  Continue reading

Francesca Arletti

E’ tornata a Modena per una visita alla sorella 90enne e al fratello, poi è ripartita: prima uno scalo in America del Nord dove vive una delle tre figlie e poi volo verso casa, in Argentina dove ancora oggi, a 73 anni, si occupa di volontariato per gli emigrati italo argentini che più hanno bisogno. Francesca Arletti è in Sud America dal 1948 quando arrivò a San Juan con il marito ingegnere incaricato di ricostruire la città dopo il terremoto.  Continue reading

Luiz Malagoli

Cerca le sue radici in Italia, a Bastiglia da dove il bisnonno Egidio Malagoli è partito alla fine dell ‘800 per emigrare in Brasile. Ora la famiglia Malagoli è formata da centinaia di persone ed è sparsa in numerose città del Brasile: Matao, Araraquara, Mirassol, Sao Josè di Rio Preto, Votuporanga, Assis, Pitaà, José Bonifacio, Aracatuba e natularmente nel territorio di San Paolo.

Augusto Barbieri

Tutti lo conoscono come «Tuto», anche in Venezuela, dove è emigrato nel 1955. Il suo nome è Augusto Barbieri, nato a Vignola dove ha vissutoi suoi primi 27 anni. Di famiglia molto conosciuta in paese, abitava in località Botteghino con igenitori, sorelle e fratelli, uno dei quali Augusto, detto Magiòl, ha svolto fino a pochi anni fa l’attività di fornaio, uno dei più apprezzati a Vignola. Continue reading

Gaston Bettelli

Una vita d’artista in giro per il mondo. Un modenese che si è fatto apprezzare. Lo abbiamo trovato, navigando su internet, in un sito di promozione dell’arte della Colombia. E’ Gaston Betelli che vive e lavora da anni all’estero ed ha scelto Bogotà come sua città residenziale, anche se ha lavorato negli Stati Uniti, in Giappone e Messico come artista e nel campo pubblicitario.

Giorgina Simoni Bettelli

E’ nata a Serramazzoni, ha parenti in tutta la provincia, ma da molti anni Giorgina Bettelli Simoni vive in Venezuela. “Un caro saluto a tutta la mia famiglia in Italia – dice – sono nata a Serra e ho frequentato la prima elementare a Riccò, con la maestra Lavinia Parmeggiani, che ora non c’è più, come non c’è più mia madre, Maria Bettelli, nativa di quel posto”.

Juan Lolli

Si sono trovati per la seconda volta in pochi mesi. Si sono riuniti e conosciuti tutti i discendenti brasiliani della famiglia Lolli.
Ad organizzare e a raccontare il grande raduno è Josuè Lolli, 43 anni. Due anni fa Josuè Lolli ha scoperto che suo bisnonno proveniva da Ciano di Zocca. Pietro Lolli, secondo figlio di Francesco Lolli, nato a Zocca nel 1850 era emigrato nel 1898, con lui emigrarono anche i fratelli Giovanni, Giosafat e Antonio.